Il marchio Celid vede la luce come cooperativa libraria a Torino nel 1974, su iniziativa di un gruppo di studenti universitari impegnati ad affermare il diritto allo studio. Nel 1977 si affianca alle librerie la casa editrice, e da allora l’attività imprenditoriale cresce su entrambi i fronti, consolidando i rapporti con il mondo accademico, e offrendo un servizio sempre più qualificato e attento alle molteplici esigenze della realtà universitaria.

Un pezzo significativo della storia dell’editoria italiana, e torinese in particolare, il cui testimone dal 2016 è stato raccolto da Lexis Compagnia Editoriale in Torino, che ha acquisito la casa editrice, con il suo marchio e il ricco catalogo.

La linea editoriale affianca alla didattica al servizio delle diverse aree disciplinari universitarie la pubblicazione di monografie e riviste accademiche, con una particolare attenzione verso le collane di istituti di ricerca e dipartimenti universitari.

News

 

Massimo Firpo ha recensito Che storia è questa. Gli adulti e il passato di Luciano Allegra e Marcella Moretto su “Il Sole 24 Ore” (9 settembre 2018, pag. 23). Potete cliccare qui per riascoltare la segnalazione della recensione andata in onda su Prima Pagina - Radio Tre.

 

“Il mondo contemporaneo offre quotidiani esempi della deriva autoritaria di molte presunte democrazie, in grado di utilizzare un consenso di massa largamente manipolato per infrangere le regole che costituiscono l'anima stessa della democrazia, insieme con i cosiddetti corpi intermedi (partiti, sindacati, associazioni ecc.) che dovrebbero consentirne l'esercizio e con le classi politiche che dovrebbero costituire l'esito dei loro processi di selezione. Esattamente il contrario di quanto succede oggi, insomma, laddove alla suprema istanza della volontà popolare si attribuisce il diritto di infrangere le regole, i corpi intermedi sono fortemente indeboliti e talora in via di estinzione, le élites vengono ridicolizzate come frutto parassitario del privilegio sociale e dell'arroganza culturale, e riemergono pulsioni autoritarie intorno a leader più o meno carismatici. Molte sono le ragioni di questo processo, su alcune delle quali aiuta a riflettere questo libro, ricco di sorprese, sulla conoscenza della storia da parte degli adulti italiani, non foss'altro perché la storia è il sapere più vicino alla politica, per non dire costitutivo di essa e delle sue passioni, fin da quando Tucidide rifletteva sullo scontro tra Atene e Sparta e Machiavelli scriveva il Principe dopo essersi immerso nella lettura degli antichi [...]”.

 

 

Tra le novità editoriali:

 

a cura di Anna Maria Maruccia e Pietro Stefanini, Costruire l'inconscio. Una supervisione di gruppo come sogno e racconto condiviso (isbn 9788867891405, pp. 200, euro 16,00)

 

a cura di Bartolo Gariglio, Guerra pace politica. La stampa cattolica piemontese durante la Prima guerra mondiale (isbn 9788867891375, pp. 296, euro 18,00)

 

per la collana "Zoom", a cura di Alberto Rosso, La casa tra gli ulivi (isbn 9788867891351, pp. 64, euro 10,00) e Una finestra sulle Langhe (isbn 9788867891368, pp. 64, euro 10,00)

 

Karounga Camara, Osare il ritorno (isbn 9788867891207, pp. 104, euro 9,00, disponibile anche in lingua francese)

 

Fabrizio RussoManuale di criminal profiling (isbn 9788867891184, pp. 240, euro 18,00)

 

Maurizio Vanni, ll museo diventa impresa (isbn 9788867891023, pp. 232, euro 18,00).

 

Dove trovare i libri Celid

 

I libri Celid adottati nei corsi del Politecnico di Torino saranno disponibili nelle seguenti librerie:

CLUT, Corso Duca degli Abruzzi 24

LEVROTTO & BELLA SAS, Corso Einaudi 57/c 

LIBRERIA CORTINA SRL, Via Ormea 69

LIBROPOLI, Via Sant'Ottavio 25

CENTROLIBRI, Via A. da Brescia 47/f

 

La maggior parte dei volumi del catalogo Celid sono acquistabili su questo sito, oltre a essere distribuiti tramite Messaggerie Libri e ordinabili presso qualsiasi libreria, anche on line.

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..