Paesaggio cura gestione sostenibilità – Landscape: Tidiness, Management, Suistainability
a cura di
Francesca Bagliani, Claudia Cassatella

Testi di/Contributions by: Francesca Bagliani, Marina Bonaudo, Gabriele Bovo, Claudia Cassatella, Flavia Castagneto, Paolo Castelnovi, Osvaldo Ferrero, Didier Martinet, Ippolito Ostellino, Mauro Pascolini, Giacomo Pettenati, Giorgio Quaglio, José Oriol Ribera Cabestany.
anno di pubblicazione 2014

cartaceo 136 pp

9788867890026 23,00 €
questo prodotto al momento non è acquistabile

Tra le politiche promosse dalla Convenzione Europea del Paesaggio, la “gestione dei paesaggi” è il tema più negletto, forse il più difficile. Esso coinvolge la dimensione economica, sociale e temporale del paesaggio; in una parola, la sua sostenibilità. Quali sono le azioni che contribuiscono a creare qualità nel paesaggio? Quale sostenibilità hanno nel tempo?
Per gestire e curare il paesaggio servono strumenti o soggetti specifici? Come attivare e supportare la cura e la manutenzione diffusa, in un momento di crisi economica?
Questo volume raccoglie una serie di contributi sul tema, a firma di studiosi e amministratori, portatori di esperienze concrete in ambito italiano ed europeo (tra queste, i Piani di gestione dei siti Unesco italiani, il parco Miribel Jonage di Lione, i parchi dell’Area Metropolitana di Barcellona). Il volume privilegia esperienze ‘mature’, ossia capaci di restituire gli effetti di un’attività, come quella gestionale, che richiede tempo per essere sviluppata e valutata, e che si esplica in una varietà di strumenti a diversi livelli, coinvolgendo tanto le comunità quanto le amministrazioni.
Il volume – curato da Francesca Bagliani e Claudia Cassatella, docenti presso il Politecnico di Torino – sviluppa le riflessioni nate nell’ambito della sesta edizione della biennale internazionale “Creare Paesaggi”, promossa dall’Ordine degli Architetti di Torino e dalla Fondazione OAT, e si rivolge sia agli amministratori che hanno responsabilità nel settore, sia a chiunque voglia “prendersi cura” del paesaggio.

Amongst the policies introduced by the European Convention on Landscape, “landscape management” is probably the most neglected question, perhaps the most complex. It involves the economic, social and temporal aspects of landscape; in a word, its sustainability. What are the actions that contribute to creating quality in the landscape? Are they sustainable in the long term? In order to manage and maintain the landscape are specific tools or subjects necessary? How can widespread management and maintenance of the landscape be enacted and supported during a recession?
This volume gathers a series of contributions on these topics written by scholars and administrators who all brought to the table concrete experiences, both Italian and European (among which the management plans of Italian Unesco sites, the Miribel Jonage parc in Lyon, the parks of the Metropolitan Area of Barcelona). The book focuses particularly on ‘mature’ experiences, those capable of reconstructing an activity, such as management, which requires time to be developed and assessed, and is carried out through a number of tools operating at different levels, involving both communities and administrations.
The volume – edited by Francesca Bagliani and Claudia Cassatella, both lecturers at the Politecnico di Torino – develops the results of the debate held during the 6th edition of the international biennial “Creare Paesaggi”, promoted by Ordine degli Architetti di Torino and Fondazione OAT, and addresses itself both to administrators who are responsible for territorial matters and to anyone who wants to ‘care for’ the landscape.

Introduzione / Introduction
Claudia Cassatella, Francesca Bagliani

LA GESTIONE DELLE ECCELLENZE / MANAGING OUTSTANDING LANDSCAPES

La gestione del paesaggio e la sua cura. Riflessioni a partire dai Piani di gestione dei siti Unesco / The management and upkeep of landscape. Considerations from the management plans for the Unesco World Heritage sites
Claudia Cassatella

“Dolomiti Unesco”: un modello per la gestione condivisa di un Patrimonio dell’Umanità / The “Dolomites” Unesco World Heritage site: a model for the shared management of a world heritage site
Mauro Pascolini

“I paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato” Patrimonio Mondiale dell’Umanità / “The vineyard landscapes of Piedmont: L anghe-Roero and Monferrato” Unesco World Heritage site
Marina Bonaudo, Osvaldo Ferrero

La gestione del paesaggio storico: l’esperienza del Piano di gestione del sito seriale Unesco delle Residenze Sabaude in Piemonte / Management of the historical landscape: the management plan for the Unesco multiple location World Heritage site “Residences of the Royal House of Savoy” in Piedmont
Flavia Castagneto

La territorializzazione del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Il caso dei paesaggi italiani / The territorialisation of the Unesco World Heritage sites. The case of Italian landscapes
Giacomo Pettenati

IL PAESAGGIO COME QUESTIONE DI GESTIONE ORDINARIA / LANDSCAPE. A QUESTION OF ORDINARY MAINTENANCE

Paesaggi ordinari: progettazione, gestione e sostenibilità / O rdinary landscapes: planning, management and sustainability
Francesca Bagliani

Il Grand Parc Miribel Jonage: la costruzione di un paesaggio multifunzionale / L a construction d’un paysage multifonction
Didier Martinet

I Parchi Metropolitani dell’AMB: tra progetto e gestione / Metropolitan Parks of the AMB: between the project and the managementJosé Oriol Ribera Cabestany

La cura del paesaggio al tempo della crisi / Upkeep of the landscape during a recession
Paolo Castelnovi

“PAESAGGIO ZER0”.
DIBATTITI SU GESTIONE E FRUIZIONE DEL PAESAGGIO / DEBATES ON THE MANAGEMENT AND USE OF THE LANDSCAPE

Paesaggi di natura nella dimensione del parco / Natural landscapes within parks
Ippolito Ostellino

La fruizione: nuove mete ed esperienze paesaggistiche / Landscape use: new destinations and experiences
Giorgio Quaglio

La sostenibilità economica della gestione del paesaggio / The economic sustainability of landscape upkeep
Gabriele Bovo

Gli Autori / Authors’ profiles