Pier Paolo Peruccio
La ricostruzione domestica
Gustavo Colonnetti tra cultura politecnica e industrializzazione (1943-1957)
anno di pubblicazione 2006

cartaceo 136 pp

9788876616853 15,00 €
questo prodotto al momento non è acquistabile

L’industrializzazione, l’organizzazione del lavoro, la cultura tecnica, il ruolo del progettista, l’istruzione e la questione fondiaria sono argomenti cruciali nel dibattito sulla ricostruzione edilizia in Italia. Lo confermano le storie di alcune istituzioni, come il Consiglio Nazionale delle Ricerche, i Centri di studio e l’Unrra-Casas, interpreti delle politiche abitative del secondo dopoguerra.
Il filo rosso che lega queste vicende è rappresentato dalla figura di Gustavo Colonnetti, cattolico liberale, ingegnere torinese e professore di Scienza delle costruzioni, direttore del Politecnico di Torino dal 1922 al 1925, presidente del Cnr e riferimento costante, dal 1943 fino alla seconda metà degli anni cinquanta, per una cultura che riconosce nella tecnica uno dei valori fondanti della ricostruzione della casa e delle città distrutte, ma anche e soprattutto della famiglia come nucleo sociale, economico e culturale della collettività.

Pier Paolo Peruccio, architetto, dottore di ricerca in Storia dell’architettura e dell’urbanistica, insegna Storia e critica dei multimedia presso il corso di laurea specialistica in Ecodesign del Politecnico di Torino. Svolge ricerca nell’ambito della didattica del design, della storia del disegno industriale e delle sue relazioni con il sistema dei media.
Tra le sue pubblicazioni, un saggio sulla grafica e il design Olivetti per Jaca Book e alcuni contributi sull’architettura olivettiana; ha redatto inoltre voci per il Dizionario dell’Architettura del xx secolo, Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani, Roma 2004. Ha pubblicato articoli su vari periodici quali «Il Giornale dell’Architettura», «Il Giornale dell’Arte», «Le culture della tecnica», «Lux» e «L’Unità».