Maria Giuseppina Lucia
Lo spazio geografico dell'economia finanziaria
Ristampa luglio 2020
anno di pubblicazione 2010

cartaceo 204 pp

9788876618765 23,00 €
questo prodotto al momento non è acquistabile

pdf 3 MB

9788867890668 11,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788867890668)

Il volume esplora la complessa trama delle relazioni tra attività finanziarie e organizzazione del territorio, proponendo strumenti di interpretazione dei processi di localizzazione delle imprese e dei servizi in una direzione di pensiero attenta ai fattori sociali, culturali, storici e politici.
In questa prospettiva di analisi, attenzione particolare è dedicata ai processi di sviluppo dell’economia finanziaria e al complesso universo dello spazio geografico. Sono così documentate le caratteristiche delle città “centri finanziari globali” già consolidati - come Londra e New York – e le speciali identità dei centri finanziari della Cina e dell’India destinati a modificare il quadro della geografia mondiale.
Un esame approfondito è dedicato ai centri finanziari offshore, alla loro origine e alla loro evoluzione, segnalandosi le connotazioni peculiari dei centri europei che operano in regime di agevolazioni fiscali, di segretezza e di anonimato. Speciale interesse presentano le iniziative di governi e istituzioni internazionali elaborate per limitare la distorsione dei mercati in relazione ai recenti eventi della crisi finanziaria globale.
L’ultima parte del volume affronta il tema della concentrazione dei capitali in particolari aree del mondo, e indaga l’amplificazione del gap tra paesi ricchi e paesi poveri con il conseguente fenomeno dell’esclusione finanziaria (e sociale) a diverse scale geografiche. Il campo di analisi è stato esteso anche agli strumenti che, con varie diversificazioni nelle motivazioni e nelle caratteristiche, si sono diffusi anche nel mondo sviluppato per far fronte all’esclusione sociale e alla ridotta efficacia degli ammortizzatori sociali del welfare state.
Si indagano iniziative che comprovano la sempre più marcata propensione a migliorare la condizione degli esclusi dall’economia formale e dalla partecipazione alla vita sociale, riportando il sistema economico, e segnatamente il sistema finanziario, nelle relazioni e nei valori di prossimità che sembravano essere stati definitivamente rimossi dai processi di globalizzazione.

Prefazione

Introduzione

1 Il sistema finanziario e le differenziazioni locali nell’era della globalizzazione
1.1 Il sistema finanziario globale. Struttura e caratteristiche
1.2 Le differenze locali del global financial system
1.3 I fattori di diversificazione dei sistemi finanziari
1.4 La prospettiva geografica delle differenze locali

2 Localizzazione di servizi e centri finanziari
2.1 Il  terziario e il comparto dei servizi finanziari
2.2 Localizzazione: distanza, path dependence, informazione
2.3 Definizione e fattori di formazione di un centro finanziario
2.4 Tipologia dei centri finanziari

3 I centri finanziari globali tra competizione e cooperazione
3.1 Le città centri finanziari globali
3.2 Londra città centro finanziario globale
3.3 New York città centro finanziario globale
3.4 Londra e New York tra competizione e complementarità/cooperazione

4 Le città centri finanziari dei paesi emergenti dell’Asia
4.1 I Paesi emergenti: una breve analisi
4.2 Il sistema finanziario della Cina. Un socialismo di libero mercato
4.3 I centri finanziari della Cina fra tradizione e innovazione. Hong Kong
4.4 Shanghai, Beijing e l’emergente Shenzhen
4.5 L’evoluzione dell’economia dell’India e il sistema finanziario banco centrico
4.6 Mumbai capitale finanziaria dell’India

5 I centri finanziari offshore nell’era della globalizzazione
5.1 I centri  finanziari offshore come costruzione sociale e politica
5.2 Il sistema mondiale dei centri finanziari offshore
5.3 La coesistenza tra offshore e onshore in Europa
5.4 I centri offshore nel sistema finanziario globale

6 La geografia dell’esclusione finanziaria
6.1 Finanziarizzazione del sistema economico. Processi ed esiti
6.2 Il concetto di esclusione finanziaria
6.3 L’esclusione finanziaria nei paesi sviluppati
6.4 Il fenomeno dell’esclusione finanziaria in Italia

7 Esclusione e rinnovato protagonismo delle relazioni sociali
7.1 I circuiti informali. Origini ed evoluzione
7.2 La rivoluzione culturale della moderna micro finanza
7.3 La diffusione della micro finanza e delle Istituzioni di Micro finanza
7.4 La micro finanza in Europa
7.5 La micro finanza in Italia. Potenziale domanda e offerta

8 Per una rappresentazione geografica del sistema finanziario
8.1 Alcuni punti di riflessione geografica
8.2 Proposta per un’analisi dei flussi finanziari
8.3 Investimenti di portafoglio e spazio geografico
8.4 Sistema finanziario e modello multipolare dello spazio geografico

Bibliografia

Maria Giuseppina Lucia, Professore ordinario di Geografia dei mercati finanziari e Geografia dei sistemi economici mondiali presso l’Università di Torino. Ha analizzato i temi dei rapporti tra economia e territorio anche nel volume La geografia finanziaria. Mercati e territorio (1999). Tra i volumi più recenti: Sicurezza alimentare tra etica ed economia ( 2015) e Verso un sistema economico sostenibile: il paradigma della circolarità e della condivisione (2018).