Pierluigi Dovis
I nuovi poveri e il welfare del futuro
Intervista a Pierluigi Dovis
a cura di
Alessandra Luciano

collana: Incontricooperativi
anno di pubblicazione 2014

cartaceo 48 pp

9788867890477 5,00 €
questo prodotto al momento non è acquistabile

«Il fenomeno della povertà in Italia, soprattutto negli ultimi quindici anni, si sta allargando quantitativamente.
Possiamo stimare che lo stato di povertà conclamata, cioè quella certicabile e quanticabile da un punto di vista economico rispetto a una soglia minima che consente una vita dignitosa, coinvolge circa il 13% della popolazione, con dierenze signicative da territorio a territorio, considerando che al Sud la stima sale anche di dieci punti percentuali in più. Ma oltre a questo dato, occorre considerare che almeno un altro 10-15% della popolazione sta vivendo concreti processi di impoverimento, i quali impediscono progressivamente a un’ulteriore fascia di popolazione di fare fronte alle necessità ordinarie della vita. Quest’ultima nuova componente della “famiglia dei poveri” è quella che oggi si denisce meglio come la percentuale dei vulnerati».

Tratto dall’intervista a Pierluigi Dovis.

Il popolo dei volontari Caritas
Luigi Berzano

I nuovi poveri e il welfare del futuro. Introduzione
Alessandra Luciano

Ne parliamo con Pierluigi Dovis

Per saperne di più

Pierluigi Dovis, titolato in Filosoa all’Università Ponticia Salesiana di Roma, è direttore della Caritas Diocesana di Torino e direttore regionale della Caritas Piemonte-Valle d’Aosta, nonché membro del Consiglio Nazionale e della Presidenza di Caritas Italiana. Presiede alcune organizzazioni di volontariato e siede in alcuni consigli di amministrazione di enti beneci torinesi. Il suo impegno instancabile di intervento nel dibattito pubblico sulle questioni della povertà nel contesto metropolitano torinese contribuisce a promuovere una cultura della solidarietà e della giustizia sociale, radicandola in contesti anche laici e non solo confessionali.
Per questo suo impegno il Comune di Torino gli ha conferito nel 2008 la cittadinanza onoraria. Ha pubblicato con Chiara Saraceno I nuovi poveri: politiche per le diseguaglianze, Codice Edizioni, 2011; Dagli aanni del mondo a Dio. La spiritualità di San Francesco di Sales per i laici, Eatà Editrice, 2012, e con Roberto Cardaci e Paolo Griseri Poveri nella città: dove vivono e che cosa chiedono a Torino, Celid, 2013.


Alessandra Luciano, semiologa, dottore di ricerca in Scienze del linguaggio e della comunicazione, è ricercatrice membro esterno presso il Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Comunicazione e l’Osservatorio sul Pluralismo Religioso dell’Università di Torino.